25.1.22

Le maschere fai-da-me - Step 2

Una volta ritagliate le maschere di carta, come vi ho mostrato nel video pubblicato ieri, potrete vedere come utilizzarle sul gel plate in quest'altro filmato (se non riuscite a vederlo o se la visione non è ottimale sullo smartphone, probabilmente basterà impostare per il blog Visualizza versione WEB e tutto andrà a posto):

Ovviamente quelli che vi ho illustrato sono solo alcuni esempi...basta guardare le pagine dei miei art journals per vederne altri! ;)

24.1.22

Le maschere fai-da-me - Step 1

Ho già avuto occasione...anzi direi parecchie occasioni, di menzionare le maschere di carta ritagliate a mano, che utilizzo per realizzare backgrounds come questi sul gel plate:

Visto che è un argomento che mi sembra interessante per molti, ho pensato di svilupparlo in un video (se non riuscite a vederlo o se la visione non è ottimale sullo smartphone, probabilmente basterà impostare per il blog Visualizza versione WEB e tutto andrà a posto):

Come avete visto, la realizzazione delle maschere è semplicissima...e credo che il video ve lo dimostri.
Se poi volete vedere come utilizzo queste maschere, restate sintonizzati per il secondo step! ;)

23.1.22

Pizza alla barcaiola

L'ho chiamata così per la sua forma allungata, che ricorda appunto una barchetta:

Mi sono ispirata ad piatto tipico della cucina russa, il khachapuri che però è farcito solo con il formaggio e completato con un uovo...è vero che io ho eliminato l'uovo ma la ricetta non si è sicuramente impoverita, anzi! ;)

Gli ingredienti per 2 barchette:
- 300 gr. di farina
- 3 cucchiaini scarsi di sale
- 1 cubetto di lievito di birra
- 1 cucchiaino di zucchero
- 200 gr. di formaggio Gouda gratuggiato
- 200 gr. di polpa di pomodoro
- 100 gr. di carciofini sott'olio spezzettati
- 250 gr. di formaggio Brie

La preparazione:
- Inserisco nel mixer farina e sale poi frullo, aggiungendo a filo il lievito sciolto in acqua tiepida insieme allo zucchero.
- Rovescio sulla spianatoia e lavoro brevemente a mano per ottenere un impasto morbido ed elastico, che divido in due porzioni.
- Stendo ciascuna porzione dell'impasto in un disco e distribuisco il formaggio Gouda gratuggiato su due bordi opposti del disco:


- Arrotolo uno dei bordi sul formaggio...

- ...e poi arrotolo l'altro bordo:

- Infine congiungo le estremità dei due rotolini del bordo per ottenere la barca:

- Dispongo le due barchette nella teglia rivestita di carta da forno e lascio lievitare per un'ora:

Cuocio quindi in forno preriscaldato a 180° per una decina di minuti, poi aggiungo la polpa di pomodoro e faccio cuocere per circa mezz'ora.
- Quando i bordi delle barchette appaiono dorati, aggiungo la farcitura, prima i carciofini spezzettati, poi il Brie tagliato a fette: a formaggio sciolto, le pizze sono pronte:

22.1.22

Quotes Art Journal - Pag.20

La vita è l'arte di disegnare senza una gomma. (John Gardner)

Sulla facciata sinistra poche rullate di pulizia e colore acrilico diluito fatto colare dal pennello. La silhouette è ritagliata nella carta nera e i cerchi sono disegnati con UniPosca:

Lo sfondo della facciata destra è una maschera usata e la scritta è stata ritagliata, lettera per lettera, nel cartoncino nero:

21.1.22

Disk Binding Art Journal - Pag.3

Tanti colori contrastanti e luminosi per questa pagina:

Il rametto l'ho disegnato col pennarello su carta stampata e poi l'ho ritagliato:

per riempire gli spazi vuoti senza appesantire il lavoro, si puó ricorreRe alla finta scrittura con penna gel nera:

Avanzi di carte colorate sul gel plate e tanti doodles: