7.2.23

Mixed Media Art Jounal - Pag. 61

Una pagina ormai classica per questo art journal con cerchi e trasferimento d'immagine:

La facciata di sinistra è un foglio decorato sul gel plate a cui sono stati aggiunti cerchi ritagliati in carta dipinta:

La figura femminile è un image transfer ritoccato con l'aggiunta del costume da bagno in carta decorata con doodles:

Il testo l'ho realizzato con una vecchia macchina da scrivere meccanica:

6.2.23

Domande sul trasferimento d'immagine?

Spesso, quando pubblico un image transfer su Instagram, c'è chi mi fa domande sui materiali o sulla tecnica impiegati...e voi, che mi seguite su queste pagine dove tratto piuttosto ampiamente dell'argomento, avete anche voi dei dubbi oppure avete ormai appreso la metodica per realizzare lavori di soddisfazione?

Se avete risposto sì alla prima domanda, è probabile che le vostre incertezze nascano da uno di questi quesiti: quali immagini sono idonee al trasferimento? Quali acrilici usare? Come stendere il colore? Quanto tempo aspettare prima di tirar sù l'immagine? Per rispondere a tutti questi interrogativi e per ribadire un concetto fondamentale, ho realizzato questo video*:

Superfluo dire che vi ho esposto il mio metodo per realizzare trasferimenti d'immagine, quello che funziona per me e sul quale qualcuno potrebbe non essere d'accordo...ma credo che nessuno possa negare la veridicità del consiglio finale: fare pratica, pratica, pratica! ;)

*Se la visione non è ottimale sullo smartphone, probabilmente basterà impostare per il blog Visualizza versione WEB e tutto andrà a posto. ;)

5.2.23

L'uomo che amava le tenebre

Un giovane uomo, affetto da una rara malattia genetica che lo costringe a vivere nella penombra perché vulnerabile ai raggi ultravioletti, viene coinvolto nelle disastrose conseguenze di un esperimento scientifico/militare fallito. La storia, a causa dell'improbabile protagonista e del non meglio precisato procedimento genetico che ha portato alla creazione di esseri mutanti, è alquanto inverosimile eppure, proprio perché già sfruttata dalla letteratura di fantascienza, appare anche piuttosto scontata. Peccato soprattutto che l'Autore ci metta così tanto ad arrivare alla conclusione, peraltro regalandoci il famigerato finale aperto, perdendosi nei meandri di vicende collaterali non significative che mettono a dura prova la pazienza del lettore.

Autore: Dean Koontz
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Pagine: 430
ISBN: 9788882741860

4.2.23

Parole belle - FORTE

La parola forte potrebbe avere significato controverso, qualcuno potrebbe interpretarla come un'immagine fisica travisando il senso che volevo darle, ovvero di forza morale, di capacità ad affrontare i compiti con impegno e le avversità con determinazione...non a caso l'ho associata al caffè che, per essere perfetto, deve essere dolcemente forte! ;)

Caffettiera e tazzine le ho disegnate e poi ritagliate da carta stampata:

Le lettere della parola sono ritagliate da cartoncino bianco, patinate con Distress Ink Pad e, dopo averle incollate alla pagina, le ho profilate con matita nera:

3.2.23

Amicizia o complicità?

L'amicizia unisce, la complicità lega. (R.Gervaso)

Un'immagine tratta da una rivista, che pubblicizzava un noto marchio d'abbigliamento: i visi delle modelle si sono conservati bene nel transfer...

...non altrettanto si poteva dire degli abiti che, già scuri in partenza, si erano trasformati in un informe rappresentazione di neri, così li ho ravvivati con un collage di carte e centrini, colorati sul gel plate:

Il testo l'ho scritto con una matita colorata e l'ho ripassato poi con la penna gel nera: